SERVIZI

PERIZIE E CONSULENZE TECNICHE IN AMBITO FORENSE

L’ambito della psicologia forense si rivolge sia ad avvocati/studi legali, assicurazioni, tribunali, che a singole persone che necessitano di una consulenza/un intervento di tipo psicologico da utilizzare nel contesto legale sia di tipo civile che penale.

Gli ambiti di intervento possono riguardare: consulenza tecnica di parte (CTP) nell’ambito di situazioni di separazione, divorzio e affido dei minori, valutazione e quantificazione del danno biologico di natura psichica e mediazione familiare.

Consulenza tecnica di parte (CTP) 

Nei casi in cui il Giudice abbia nominato un consulente tecnico di ufficio (CTU), il CTP ha il compito di garantire il controllo sulla trasparenza e correttezza delle operazioni peritali e diventa un importante sostegno per la persona che si trova ad affrontare situazioni di separazione giudiziaria, conflittualità di coppia e affido di minori.

Valutazione e quantificazione del danno biologico di natura psichica (temporaneo e permanente)

Questo tipo di valutazione risponde alle richieste di risarcimento funzionali ad attestare la presenza di una eventuale trauma/disturbo psicopatologico in seguito a postumi di un sinistro stradale, nelle situazioni di lutto per fatto illecito (incidente mortale, malasanità etc) o di malessere psicofisico sul luogo di lavoro (condizioni di bornout e mobbing/vessazioni nell’ambiente lavorativo), o ancora nelle circostanze di stalking ( molestie e persecuzioni psicologiche nei confronti di una vittima).

La valutazione del danno è un processo finalizzato a comprendere e stimare con precisione (mediante una percentuale finale) quali aspetti del funzionamento psicoemoaffettivo/relazionale sono stati danneggiati nell’assistito. Il percorso si vale dell’utilizzo di colloqui clinici e strumenti psicodiagnostici attraverso i quali viene effettuata la diagnosi di un quadro psicopatologico mediante sistemi nosografici accreditati (DSM-V) e quantificato in percentuale il danno psichico temporaneo e permanente. 

Mediazione familiare

Il percorso si rivolge a genitori che hanno intenzione di separarsi, o anche già separati o divorziati, che vogliono gestire in modo armonico l’area della genitorialità e che richiedono di essere sostenuti nell’area del dialogo e ascolto prendendo decisioni condivise in merito ai figli. In diversi casi la separazione è una scelta condivisa tra marito e moglie, ma molto spesso si accompagna a una forte conflittualità che determina tensioni nel rapporto con i figli e può indurre dubbi circa le decisioni educative.

La mediazione familiare prevede in media 5-10 incontri, con cadenza quindicinale o mensile, alla presenza di entrambi i genitori.

 

 

Chi siamo

Siamo due Psicologhe Psicoterapeute che, da oltre un decennio, collaborano a stretto contatto all’interno dello stesso studio, formatesi entrambe in terapia EMDR ed in psicologia giuridica.

©2020 psicoterapeutelodi.it All Rights Reserved.

Search