NEWS

Con l’avvicinarsi del mese di aprile, vorremmo ricordare il geniale psicoanalista inglese, Donald Winnicott, nato il 7 aprile del 1896, quale primo studioso che ha voluto caratterizzare la figura materna con aspetti più umani, allontanandosi dall’immagine perfezionistica e di eroina che purtroppo, ancora oggi, pare essere intrinseca alla nostra società.

Di formazione pediatrica, uomo di popolo, amante di Beethoven e dei Beatles, si è rivelato dalla parte delle mamme, legittimando la possibilità di sbagliare, di non essere sempre capaci di gestire le situazioni nella relazione con il proprio bimbo e di sentirsi stanche, smarrite o disorientate. Da queste sue considerazioni, deriva l’idea di una mamma “sufficientemente buona”, capace di dispensare soprattutto amore, di essere autentica nel suo ruolo genitoriale, insegnando al bambino che l’errore e l’insuccesso costituiscono delle frustrazioni che fanno parte della quotidianità. Questa fotografia della mamma ci sembra molto utile e fruibile specie ai tempi attuali, quando le donne madri ricoprono molteplici ruoli, da quello di moglie, genitore, lavoratrice a quello di casalinga, sportiva, fino a diventare depositarie di confidenze familiari ed amicali …

 

Di fronte ad un crescendo di richieste sociali, il rischio è quello che le mamme diventino delle ottime pianificatrici della gestione e dell’organizzazione della realtà familiare e lavorativa, grandi equilibriste, faticando a volte a fermarsi e ad attenzionare gli aspetti più spontanei ed emo-affettivi della relazione con il proprio bambino. 

 

Nella nostra esperienza clinica, ci capita frequentemente di incontrare bambini con sintomi psicosomatici o di disregolazione emotiva che utilizzano inconsciamente queste modalità come richieste di attenzione e di maggiore vicinanza emotiva alla figura materna, cercando così non la mamma “wonder”, ma quella reale, sensibilmente appassionata a crescere il suo bimbo, “bella ai suoi occhi” con i suoi limiti e le sue fragilità.

 

Con questo breve spunto speriamo di seminare nelle mamme e nelle future madri la risorsa interna del proprio valore accettandosi per quello che si è!

Chi siamo

Siamo due Psicologhe Psicoterapeute che, da oltre un decennio, collaborano a stretto contatto all’interno dello stesso studio, formatesi entrambe in terapia EMDR ed in psicologia giuridica.

©2020 psicoterapeutelodi.it All Rights Reserved.

Search